giovedì 27 novembre 2014

Sponge cake al cacao

Una ricetta che non tradisce mai!


Ingredienti:

430 gr di farina 00
2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di sale fino
250 ml di acqua calda
100 gr di cacao amaro
250 ml di acqua fredda
200 gr di burro morbido
560 gr di zucchero di canna
4 uova
essenza di vaniglia


Preparazione:

Preriscaldate il forno a 170°C.
Imburrate una teglia da 20-25 cm di diametro e foderate con carta forno (nella teglia da 20cm viene alta 10cm, ma i tempi di cottura si prolungano).

Setaccia la farina, il lievito, il sale e il bicarbonato.

In una ciotola a parte stemperate delicatamente il cacao in polvere nell'acqua calda, fino a creare una morbida salsa. Aggiungete quindi l'acqua fredda e mescolate bene. Tenete da parte.
Sbattete energicamente il burro per qualche minuto fino a quando non otterrete una morbida crema. Aggiungete quindi lo zucchero continuando a mescolare.
Unite un uovo alla volta incorporandolo alla perfezione.
Aggiungere l'essenza di vaniglia.
Aggiungete a questo punto metà della farina che avete setacciato, proseguite poi con metà salsa al cacao, mescolate bene e terminate con la restante farina e l'ultima parte di salsa al cacao.
Mescolare per poco tempo, appena l'impasto è ben amalgamato si può versare nella teglia.
Infornate quindi per circa 1 in forno già caldo, nella parte bassa. Fare la prova stecchino (più impasto c'è più tempo ci vuole per la cottura, se per questa dose scegliamo una teglia grande, venendo bassa impiegherà meno tempo a cuocersi)
Sfornate e lasciate raffreddare per circa 5-10 minuti all'interno della teglia.
Dopo ciò potrete lasciarla raffreddare completamente su una griglia, o sopra carta da forno.
Attendete almeno un'intera giornata prima di tagliarla, farcirla e decorarla...mangiatela subito se siete golosi!
Questa torta è buona e umida così com'è, ma se proprio vogliamo farcirla è ottima con tutto, anche solo con la panna, ma è deliziosa con la Camy Cream  al cocco.
Io la uso anche per cupcakes o muffin

giovedì 13 novembre 2014

Mostaccioli napoletani

 

 Prove di dolci natalizi!


Ingredienti:
500 g di farina
300 g di zucchero (io di canna misto a miele)
2 cucchiaini di cacao amaro
10 g di ammoniaca per dolci (io ho in parte sostituito con lievito per via dell'odore forte)
5 g di pisto (io bustina di Saporita)
1 arancia (scorza e succo)
Acqua qb
(Ingredienti per la copertura vedi sotto)
Procedimento:

Preparare in una ciotola o nel cestello del mixer tutti gli ingredienti tranne l'acqua e l'ammoniaca.
Sciogliere l'ammoniaca in due dita d'acqua e mischiare a tutto il resto.
Lavorare l'impasto fino ad ottenere un panetto, che rimane molto morbido, più morbido della frolla. Se risulta asciutto aggiungere poca acqua alla volta!
Far riposare in frigo
Stendere l'impasto con il mattarello
Tagliare dei rombi alti 1 cm e posizionarli su carta da forno.
Spennellare con acqua e infornare a 180°C per 12 minuti a metà forno.
Sfornarli quando sono ancora morbidi (dopo induriscono)


Copertura: 
Marmellata di albicocche q.b.
250 cioccolato
200 zucchero
150 acqua 
Passare al mixer la marmellata e scaldarla.
Spennellare la parte superiore dei mostaccioli con la marmellata e lasciar sfreddare.
Preparare la glassa con acqua, zucchero e cioccolato e stenderla abbondantemente con il pennello sui mostaccioli senza portar via la marmellata.
Lasciarli asciugare prima di spostarli.
Si conservano più giorni conservati in un barattolo di latta

Ciambellone base

Questa è la ricetta, molto versatile, di un ciambellone che io sfrutto spesso come base per poi fare le mie personali variazioni! Ad esempio ci ho aggiunto le mele, oppure l'ho fatto bicolore dividendo l'impasto in due ed aggiungendo ad una parte il cacao, un'altra volta ci ho aggiunto pezzetti di cioccolato, ma alla fantasia non c'è limite! Segnatevi la ricetta e tiratela fuori quando non sapete cos'altro fare (perchè è buona anche semplice!) o quando volete lavorare con la fantasia! Buon ciambellone a tutti!






Ingredienti:

3 uova
250 g di zucchero
300 g di farina
1 bicchiere (da vino) di olio di mais
1 bicchiere (da vino) di latte
1 buccia di limone grattuggiata
liquore
1 bustina lievito

Procedimento:

Montare gli albumi a neve.
Lavorare bene i tuorli con lo zucchero.
Aggiungere alternandoli gli altri ingredienti iniziando con il latte.
Unire a mano gli albumi, cercando di non smontarli.
Versare il composto nello stampo imburrato ed infarinato.
Infornare a 180°C per 40 minuti circa.

giovedì 6 novembre 2014

Torta alle Arance



Finalmente son tornate le arance!

Ingredienti:

3 arance (2 scorze grattugiate e il succo di 3)
4 uova (albumi a neve)
200 g farina
100 g fecola
250 g zucchero
2 tazzine da caffè scarse di olio di mais
1 lievito
1 vanillina o vaniglia
Un pizzico di sale

Procedimento:

Frullare i tuorli con lo zucchero e aggiungere man mano olio, scorze, succo, farina, vanillina,lievito.
A mano aggiungere gli albumi montati a neve
Tortiera (da 25 cm) imburrata e zuccherata
Forno 160°C per 40 minuti circa 

martedì 21 ottobre 2014

mercoledì 1 ottobre 2014

Torta alle carote



Ingredienti:

350-400 g di zucchero
4 uova
4 carote grandi (circa 450g) finemente grattugiate
400 g di farina
2 tazzine da caffè piene di latte
2 tazzine da caffè piene di olio d'oliva
2 bustine di lievito
liquore

Procedimento:

Gratuggiare le carote molto finemente o in alternativa frullarle con l'olio e il latte, il risultato è diverso, ma ugualmente buono.
Montare abbondantemente le uova intere con lo zucchero, poi aggiungere uno alla volta gli altri ingredienti
Imburrare e spolverare di zucchero semolato una teglia dal diametro di 20 cm , versare all'interno il composto e porre nel forno ad una temperatura di 180°C per 35 minuti circa.
Ottima a colazione semplicemente spolverizzata di zucchero a velo, ma buonissima anche farcita con creme.
È un' ottima base per cupcakes!

Torta / Ciambellone di Ricotta







Ingredienti:

400 g di zucchero
6 uova
480 g di farina (o 300 di farina + 180 di fecola)
500 g di ricotta (ovviamente di pecora è la più saporita)
2 scorze di arancia o di limone
2 bustine di vanillina
2 bustine di lievito
A piacere mandorle, gocce di cioccolato, uva passa, ecc.


Procedimento:

Montare gli albumi con circa 80 g di zucchero (presi dal totale).
A parte frullare  i tuorli con lo zucchero restante, finchè il composto non diventa chiaro.
Aggiungere la scorza dell'agrume, la vanillina e la ricotta, in fine la farina ed il lievito.
Se si vuole parte della ricotta può essere aggiunta alla fine sbriciolata, senza mischiare troppo, in modo da trovare poi nella fetta i pezzettini interi.
Aggiungere le goccie di cioccolato o l'uvetta.
A mano unire gli albumi con delicatezza.
Versare il composto nello stampo imburrato ed infarinato.

Questa dose è sufficiente per una teglia media ed una piccola.

Cospargere la superficie di zucchero semolato e mandorle.

Infornare a 160°C per circa 40/45 minuti.


Versione alle mele: ho aggiunto cannella e pezzetti di mela  nell'impasto e qualche fettina sopra

Torta di zucca



Ingredienti:

6 uova
400g di zucca
350g zucchero di canna integrale
300g farina 00
100g farina di mandorle
50g + 50g amaretti sbriciolati
150g olio di mais
2 bustine di lievito
1/2 bicchierino di liquore (tipo strega o secondo i gusti)
zenzero, cannella, aroma arancio (o scorza)
circa 300g di latte


Procedimento:

Tagliare la zucca a tocchetti e bollirla nel latte con un pizzico di sale.
A cottura avvenuta pescare la zucca, senza sgocciolarla bene e passarla al mixer, lasciar raffreddare.
Nel frattempo montare benissimo le uova con lo zucchero, abbassare la velocità della frusta e aggiungere l'olio a filo e il passato di zucca.
Sbriciolare finemente 50g di amaretti e passarli al setaccio con le altre farine e il lievito, aggiungere al composto.
Unire il liquore, spezie e aroma.

Imburrare ed infarinare lo stampo, versarvi il composto e cospargere la superficie con gli altri 50g di amaretti sbriciolati (anche se non finemente).
Infornare a 180°C per 35-40 minuti.

martedì 29 luglio 2014

Rainbow Cake ( Torta Arcobaleno)


Una torta per stupire!
Una gioia per gli occhi e per il palato!
Da abbinare ad una crema stabile in quanto risulterà una torta alta e pesante...non al palato!
Io l'ho abbinata ad una Camy Cream con più panna rispetto alla ricetta originale, ma c'è chi suggerisce la meringa svizzera o frosting al mascarpone e philadelphia!
Non provate a farla con altre basi che prevedano l'uso dei tuorli, i colori così accesi si ottengono solo con una base bianca come questa che contiene solo albumi!



Ingredienti:

270g  burro
550g  zucchero
    6    albumi
450g  farina 00
  20g  lievito
420g  latte tiepido
    ½   cucchiaino sale
-coloranti  gel: viola-blu-verde-giallo-arancio-rosso
-aroma vaniglia (è quello previsto, ma io l'ho trovata molto buona con l'aroma limone)
-6 teglie usa e getta da 20-22 cm
-carta forno
-6 ciotole


Procedimento:

Dividere i tuorli dagli albumi, mettere via i tuorli (magari per fare una bella crostata) e sbattere leggermente gli albumi con la forchetta.
Setacciare insieme la farina, il sale e il lievito.
Montare il burro con lo zucchero finché non diventa bianco e schiumoso.
Aggiungere l'aroma
Sempre sbattendo aggiungere alternandoli in più riprese albume-farina-latte tiepido.

Dividete l'impasto in sei ciotole e colorare nei 6 diversi modi, tenendo in considerazione che la cottura non varierà l'intensità del colore.

In ogni ciotola ci vanno circa 280g di impasto, ma per sicurezza vi consiglio di pesare la ciotola in cui lavorate l'impasto all'inizio in modo da poter fare la tara e dividere il peso netto in 6.

Imburrare le teglie e coprire con con la carta da forno (è una torta che tende ad appiccicarsi alla teglia vi sconsiglio di farla senza carta da forno).

Infornare per 15 minuti a 170°C
Per ogni infornata si riescono a cuocere due basi,
Mentre le prime due cuociono potete rivestire di carta da forno le altre teglie e versare all'interno l'impasto.

Lasciare raffreddare le torte (da calde sono molto fragili), poi sformarle girandole su carta da forno (poichè sono molto umide tendono ad attaccarsi, meglio usare la carta da forno!).



Fate raffreddare le basi in frigo, poi se necessario livellarle tagliando le sporgenze.








martedì 15 luglio 2014

Torta Prima Comunione "Stile Thun"

Una torta fatta con il cuore


La base è quella della rainbow cake senza colorante aromatizzata al limone e farcita con Camy Cream






Torta fredda "Golosona alla Nutella"




Ogni tanto ritorno! Questa volta avevo una voglia matta di qualcosa di veramente godurioso, volevo un dolce fresco e veloce da preparare ma che mi soddisfacesse completamente!
Beh devo dire che ho soddisfatto le mie voglie!


Ingredienti:

per la base: 
140g di biscotti digestive
80g di rice krispies
150g di cioccolato fondente
2 cucchiai rasi di cacao amaro
25g di burro

per la crema:
250g di mascarpone
500g di panna zuccherata (se fresca con aggiunta di 40g di zucchero)
200-300g di nutella (seguite i vostri gusti!)
6g di colla di pesce
cacao amaro q.b.

Procedimento:

Porre in una ciotola i biscotti digestive sbriciolati, il rice krispies e il cacao.
Fondere il cioccolato con il burro e versarlo ancora caldo sugli ingredienti preparati, mischiare velocemente con un cucchiaio senza dare tempo al cioccolato di indurirsi.
Versare il tutto in una pirofila o in una teglia apribile di circa 20 cm e compattare sul fondo formando uno strato regolare. Far indurire nel frigorifero

Far ammollare per circa 10 minuti la gelatina in poca acqua.
Nel frattempo montare la panna.
Con un cucchiaio ammorbidire il mascarpone ed aggiungere un po' di panna montata, mischiare delicatamente e aggiungere in altre due riprese il resto della panna.
Strizzare la gelatina e sciglierla in pochissimo latte.
Versare un cucchiaio di impasto nella gelatina per stemperarla un pochino poi versare a filo nell'impasto mischiando velocemente.
Prendere la pirofila dal frigo e versare sopra la base quasi tutta la crema, lasciandone nel contenitore una quantità pari a circa quella di un bicchiere.
Aggiungere a questa crema tenuta da parte la nutella, mischiare e versare sopra alla torta.
Far rapprendere in frigorifero per qualche ora!
Servire con una spolverata di cacao amaro

venerdì 23 maggio 2014

Crema pasticcera

La validissima ricetta di mia mamma!

Ingredienti:

500ml di latte intero
170g di zucchero semolato
2 tuorli + 1/2 bianco
30g di farina
1 cucchiaio di amido di mais (maizena)
La sorza intera di 1 limone (come piace a me!) o 1 bacca di vaniglia o ancora caffè solubile, cioccolato, panna montata ecc.

Procedimento:

In un pentolino largo versare lo zucchero e le uova e mischiarle bene.
Aggiungere le polveri, mischiare ancora e poi aggiungere pian pianino il latte (temperatura ambiente o caldo...come preferite), finchè il tutto non sarà ben sciolto.
Il modo migliore per evitare i grumi è quello di aggiungere un cucchiaio di latte alla volta e di farlo assorbire prima di aggiungerne altro.

Dopo aver mischiato per bene il tutto, posizionare sul fornello a fiamma bassa e girare in continuazione con un cucchiaio di legno.
La crema non deve bollire molto, se si procede bene inizierà a bollire quando sarà quasi il momento di spegnere!
Se la si lascia bollire troppo perde tutti i profumi!
Il limone va aggiunto appena il pentolino viene posizionato sul fornello.
La bacca di vaniglia va aperta e messa per mezz'ora in ammollo nel latte caldo/tiepido.
Il caffè solubile va sciolto nel latte (meglio aggiungere anche un po' di zucchero).
Il cioccolato va prima fuso e poi aggiunto alla fine quando la crema sarà tiepida.
La panna montata...rigorosamente fresca, va aggiunta alla crema fredda!





Torta della nonna

La torta preferita da mio marito!

Ingredienti: 

Frolla:
125g di zucchero semolato
1 uovo
250g di farina
125g di burro morbido
una scorza di limone
un pizzico di sale

Procedimento:

Mettere tutti gli ingredienti tranne il burro in una ciotola capiente.
Per far sì che la frolla rimanga croccante è meglio lavorarla con una forchetta, infatti gli ingredienti vanno mischiati per poco e grossolanamente,
Si va ad ottenere un'impasto sbriciolato al quale si aggiunge in ultimo il burro tagliato a pezzettini e si continua con la forchetta per foco tempo.

Raccogliere l'impasto con le mani e formarne una palla, che va avvolta nella pellicola e va fatta riposare nel frigorifero.

Imburrare ed infarinare una pirofila.

Usare poco più della metà dell'impasto per foderare il fondo ed i bordi della tortiera.

Versare la crema pasticcera al limone sul fondo, cospargere di pinoli e coprire con l'altra frolla.

Buccherellare la superficie e infilare a metà i pinoli nella frolla.

Infornare a 200°C sul ripiano basso del forno, per circa 35 minuti o comunque a colorazione avvenuta.






Frolla per crostata alla frutta


La ricetta di questa frolla me la diede una cara amica nel periodo in cui abitavo a Bitti...dov'è Bitti? Come non lo sapete? No no, non vi preoccupate prima di andarci a vivere anch'io ne ignoravo l'esistenza, ma una volta conosciuto questo piccolo paese in provincia di Nuoro, ti entra nel cuore e non ti esce più! Proprio come gli amici che ci ho lasciato!


Ingredienti:

70/100g di zucchero semolato
1 uovo
300g di farina per dolci
130g di burro
1 bustina di lievito (questa è la ricetta originale, ma io preferisco metterne un po' meno)
1 scorza di limone
un pizzico di sale


Procedimento:

La frolla va lavorata poco, giusto il tempo necessario perchè si riesca a formare una palla, l'impasto non va scaldato troppo.
Tenere da parte il burro tagliato a piccoli pezzetti e ammorbidito.
Mettere in una ciotola o nel cestello del robot tutti gli ingredienti e lavorarli finchè non sono ben mischiati, poi aggiungere il burro e mischiare per poco.
Con le mani compattare l'impasto per formarne una palla, avvolgerla nella pellicola e farla riposare per un'oretta nel frigorifero.

Dividere l'impasto: 2/3 per il fondo e 1/3 per le striscioline superiori.
Lo stampo va imburrato ed infarinato.

Se si deve fare una piccola crostata risulta facile stendere l'impasto con il mattarello e portarlo nello stampo, ma quando lo stampo è grande questo passaggio può risultare difficile e la pasta si può rompere, io suggerisco di stendere la pasta direttamente sulla carta da forno che ci facilita lo spostamento e ci risparmia di imburrare ed infarinare.

Io preferisco le pirofile per cuocere le crostate, perchè con queste evito di colorarle troppo.

Poichè la frolla ha il lievito è meglio stendere la pasta sottilmente.

Cuocere a 190/200 °C

Per la crostata di frutta cuocere prima il fondo, avendo cura di punzecchiare il fondo con i rebbi della forchetta.
Lasciarla sfreddare e mettere su un piatto o un vassoio.
Coprire il fondo con la crema pasticcera e posizionare la frutta.
E qui viene il bello!!! Non ho mai coperto una crostata con la gelatina, ho sempre preferito il gusto all'estetica, così ho sempre steso sulla frutta un velo di marmellata di albicocche diluita con il brandy!
Goduriosa!
 

giovedì 22 maggio 2014

Panbrioche morbidissimo con metodo Tang Zhong o Water Roux

Con questo post ritorno al mio blog...troppo a lungo abbandonato e lo voglio fare in modo diverso!
Visto che tanto spesso su facebook mi vengono chieste le ricette delle cose che preparo e fotografo, penso che metterle in questo blog possa essere una buona idea...o almeno ci provo e lo faccio iniziando da questa ricetta di panbrioche sofficissimo!


Questo Panbrioche è il migliore che abbia mai fatto!
Ero alla ricerca di qualcosa che mi permettesse di mangiarmi con gusto i miei preparati lievitati anche il giorno dopo e non solo appena sfornati, così mi sono imbattuta nell'antico metodo di origine asiatica conosciuto con il nome di "Tang Zhong" o "Water Roux" il quale altro non è che una miscela di farina e acqua nel rapporto di 1:5 (1 parte di farina e 5 di acqua).
In genere si  utilizzano 150g di preparatoper impasti con circa  500 g di farina.
La miscela va portata ad una temperatura di circa 60-65 gradi mescolando in continuazione, in questo modo assume la consistenza di una besciamella.
Il Water Roux va fatto sfreddare e va conservato in frigo da 6 a 24 ore.
Si utilizza a temperatura ambiente.
Il Panbrioche con l'aggiunta di water roux rimane morbidissimo a lungo, la differenza si vede anche dalla superficie che rimane molto più morbida!

Questa è la ricetta:

Per il Water Roux
  • 50g di farina manitoba o tipo 0
  • 250g di acqua

Per il Pan Brioche


  • 400g di farina 00
  • 500g di farina manitoba
  • 260g di zucchero (se piace meno dolce o se si deve fare un panbrioche salato questa quantità può essere diminuita a piacere)
  • 2 tuorli
  • 1 uovo intero
  • 260ml di latte intero
  • 100g di burro
  • 45g di lievito di birra
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • aroma

Meglio preparare il water roux il giorno prima e toglierlo dal frigo un po' prima di iniziare a preparare il panbrioche!

Quando prendiamo il water roux dal frigo ricordiamoci anche di prendere e pesare il burro, così da averlo pronto!


A questo punto possiamo preparare il panbrioche!
Il procedimento è semplicissimo...sopratutto se abbiamo un buon robot da cucina! Se il vostro è piccolo dimezzate le dosi!

Per prima cosa bisogna stemperare il lievito in un pochino di latte (prelevato dal totale)
Mettiamo tutti gli ingredienti nel cestello del robot, compreso il water roux, lasciando il latte il sale ed il burro per ultimi.
Versare il latte a poco a poco ed aggiungere il sale.
Lavorare per circa 5 minuti ad una velocità bassa.
Aggiungere il burro, che nel frattempo si sarà ammorbidito.
Lavorare per altri 5 minuti circa e far sì che l'impasto si incordi per bene.

Per quanto riguarda gli aromi questo dipende dall'uso che dovete fare del panbrioche, io uso buttervanille per i pangoccioli al cioccolato ed ho usato arome arancio e limone per quello agli agrumi. Se come me da un unico impasto dovete fare più cose l'aroma potete aggiungerlo alla fine dopo aver diviso l'impasto, fra l'altro maneggiare un pochino l'impasto a mano ci permette di fargli prendere un po' di aria!

A questo punto mettere l'impasto in una ciotola coperto da pellicola o da un panno umido a lievitare per qualche ora o comunque finchè raddoppia di volume (circa 2 ore), in un posto riparato.
Se avete fretta o d'inverno potete metterlo nel forno lasciando la lucina accesa!

Trascorso questo tempo riprendere l'impasto fare qualche piega e metterlo in uno stampo da plumcake imburrato ed infarinato.

Dopo circa 1 ora sarà pronto da infornare, quindi spennellare la superficie con tuorlo e latte e infornare per circa 40 minuti (dipende dalla pezzatura) a 180/190 gradi in forno statico.

Buonissimo semplice o spalmato di marmellata, miele, nutella...insomma ci si può sbizzarrire!

Io ho fatto questi:

Dopo la prima lievitazione ho tagliato la pasta senza sgonfiarla in piccoli pezzi ed ho aggiunto il cioccolato a pezzi (quest'anno abbiamo ricevuto molte uova di Pasqua!).
Ho posizionato i paninetti sulla placca foderata di carta da forno, distanti fra loro (lievitano molto anche nei primi minuti di cottura!)
Dopo la seconda lievitazione li ho spennellati di tuorlo e latte e ad alcuni ho messo lo zucchero semolato, mentre ad altri la granella di zucchero!

Poi ho preparato dei rotoli agli agrumi;stendendo la pasta a mano dopo la seconda lievitazione ho creato una sfoglia sulla quale ho messo agrumi caramellati con zucchero di canna, il loro succo ristretto con le scorzette e cannella! La superfice l'ho cosparsa di una glassa di latte e zucchero di canna! Io ho messo troppa scorza per cui risultava asprognolo suggerirei di metterne poca!
Non ho messo il rotolo nello stampo, ma avrei fatto meglio a farlo! 











Sofia la Principessa








Urca urca tirulero! Robin hood!